La sicurezza stradale parte dalla prevenzione

Incontro AIVIS

Oggi ho incontrato alcuni rappresentanti dell’AIVIS, Associazione Italiana Vittime e Infortuni della Strada. Lavorano ogni giorno per tutelare e assistere gratuitamente le vittime della strada e i loro familiari, ponendo l’attenzione sul problema della sicurezza, della salute e della prevenzione degli incidenti stradali. Il loro impegno, morale e civile, è un contributo preziosissimo.

Il potenziamento dell’illuminazione pubblica, il miglioramento della segnaletica orizzontale e verticale, e una maggiore vigilanza da parte della polizia locale nei prezzi delle scuole, sono piccole azioni che possono garantire una mobilità più sicura. Una mobilità al contempo più sostenibile, sollecitando un uso dei mezzi ancor più massiccio dei mezzi pubblici e riducendo le distanze tra centro e periferia.

La lotta alla pirateria stradale e la conoscenza di comportamenti a rischio, come l’uso del cellulare alla guida o l’alta velocità, sono temi importanti e sono convinto che l’educazione stradale debba partire tra i banchi di scuola, proprio dai i più piccoli, che rappresentano il nostro futuro.

 

Clicca sulle immagini per ingrandirle